I contratti per differenza (CFDs) sono tra gli strumenti finanziari più diffusi commerciati online. Trillioni di dollari vengono scambiati ogni giorno. Tuttavia, la negoziazione CFD è ad alto rischio. Qualunque commerciante che abbia acquistato e venduto questi strumenti finanziari è d’accordo sul fatto che anche un piccolo errore può farti perdere un grosso pezzo del tuo investimento. D’altra parte, un commercio vincente può farti guadagnare multipli della somma investita.

Oltre alla voglia di fare tanti soldi, i commercianti scelgono di scambiare CFD perché vengono rilasciati in contanti piuttosto che titoli o beni fisici.

Contract for Difference Cosa sono i contratti per differenza?

Un CFD è essenzialmente un contratto tra acquirente e venditore.Il contratto prevede che il venditore pagherà all’acquirente la differenza tra il valore corrente di uno strumento finanziario sottostante e il suo valore al tempo del contratto (scadenza del contratto). Tuttavia, se la differenza è negativa, è l’acquirente che paga la differenza.

L’acquirente sta sostanzialmente speculando che il valore del bene sottostante salirà o diminuirà. La differenza viene liquidata in contanti. Pertanto, l’acquirente non possiede in realtà lo strumento finanziario che viene negoziato ma mantiene il CFD fino al termine del contratto.

Alcuni degli strumenti finanziari negoziati attraverso CFD includono metalli preziosi, petrolio grezzo e derivati azionari.

Non c’è dubbio che ci vogliano soldi per negoziare CFD. Purtroppo, una percentuale enorme di operatori si trova spesso sul lato perdente (la differenza è negativa). Di solito è dovuto a errori evitabili di cui cinque che spieghiamo qui di seguito.

Top 5 errori di trading CFD che dovresti evitare

1.Piazzare più del necessario su un singolo trade

Hai studiato uno strumento particolare e sei fiducioso sulla direzione del prezzo. Per massimizzare il tuo profitto, decidi di inserire il 50% del tuo saldo dell’account. Il prezzo si muove nella direzione da te speculata. Poi, improvvisamente la direzione si inverte. Fortunatamente, avresti posto uno stop per la perdita, ma un parte enorme della tuo investimento è ormai andata.

Questo è uno scenario che anche gli operatori esperti hanno affrontato.

Il mercato dei CFD è altamente volatile. Il movimento dei prezzi che si inverte improvvisamente è abbastanza comune. Quindi non c’è modo di essere  sicuri al 100% che un trade specifico finirà con un determinato prezzo.

Per evitare questo errore basta seguire una semplice regola. Non mettere mai più del 2% del saldo disponibile su un singolo trade. Inoltre, anche se la leva finanziaria è destinata ad aumentare il potenziale di profitto di un trade, dovresti usarla con una certa attenzione.

2. Andare alla cieca

Semplicemente speculando le direzioni dei prezzi senza capire perché potrebbe andare su o giù provocherà la perdita. La natura volatile dei mercati CFD è influenzata da fattori sottostanti che vanno dalla politica al tempo. Sempre avere sufficienti informazioni sui fattori che influenzano il prezzo di uno strumento finanziario prima di investire il denaro su di esso.

Molti broker effettivamente rendono più facile ottenere le informazioni necessarie. Fornicono grafici facilmente accessibili, indicatori e altri strumenti di analisi tecnica che è possibile utilizzare per acquisire maggiori conoscenze. Se si desidera investire in un determinato strumento, occorre sempre tempo per capire i fattori che influenzeranno il suo prezzo per cambiare completamente anche se richiede diverse ore. Quella conoscenza ti farà risparmiare denaro.

3. Non conoscere i rischi in un tradeavoide CFD Trading mistakes

Questo è uno degli errori più comuni e facilmente evitabili. I trader semplicemente collocano un trade dove il potenziale di profitto è inferiore alla perdita che può essere sostenuta. Diversi trade come questo possono facilmente far andare in rosso l’intero account.

Prima di piazzare qualsiasi trade, considerate l’importo del profitto che potreste ottenere rispetto alla perdita che potreste subire. Se la perdita è più alta, è meglio rinunciare al trade per aumentare la leva finanziaria o l’importo investito.

La gestione del rischio comporta anche la ricerca di pochi strumenti per il trading. La maggior parte dei broker offrirà dozzine di strumenti per i trader. Questo non significa che è necessario piazzare il tuo investimento su ciascuno di essi. È più prudente scegliere da due a cinque diversi strumenti per costruire il tuo portafoglio. Questo ti permette di imparare il più possibile sugli strumenti e, alla fine, essere in grado di fare trade di cui le probabilità sono a tuo favore.

4. Non pianificare o seguire il tuo piano

Ogni trader di successo entra in un trade con un piano. La pianificazione include rispondere a diverse domande quali:

– Quale strumento finanziario userai per piazzare trade?

– In base alle condizioni esistenti andrai lungo, corto o eviterai di investire su quello strumento?

– Quale è l’importo massimo e minimo da investire?

– Quanto a lungo manterrai la tua posizione?

– Quale strategia userai sul tuo trade?

– Reinvestirai i tuoi profitti o li terrai per te?

Queste sono solo alcune delle domande a cui dovrai rispondere prima di entrare in un trade. Ma prima di farti queste domande devi almeno avere sufficienti informazioni sullo strumento e sulla piattaforma di trading.

Non seguire il tuo piano è un altro errore strettamente correlato. Ad esempio, potresti decidere di tenere un trading perdente molto più in anticipo del rimbalzo. Se continua in una posizione perdente, le tue perdite continueranno ad accumularsi. Se il tuo piano non funziona, è meglio che tu interrompa il trading e torni alla pianificazione. L’apprendimento da trader esperti è un altro modo per trovare piani che funzionano davvero.

5. Sbagliare ad utilizzare i comandi di arresto

Gli arresti sono uno dei più importanti strumenti di gestione del rischio disponibili per qualsiasi operatore di CFD. Sono utili quando si vuole bloccare i profitti o ridurre al minimo le perdite su un trade. Per ogni trade che si fa, è consigliabile utilizzare i comandi di arresto. Ciò consente di ridurre al minimo le perdite e bloccare i profitti guadagnati in un commercio vincente la cui direzione dei prezzi si inverte improvvisamente.

Un’altra strategia per utilizzare gli ordini di arresto è distribuirli. Molti commercianti spesso collocano i loro ordini di arresto vicino al prezzo di partenza e alla fine non avranno alcun profitto se la fermata entrerà in gioco. Ciò tuttavia non significa che le vostre fermate si trovino troppo lontane. Se hai pianificato bene, ha applicato le tecniche di gestione dei rischi e ha scelto un futuro la cui probabilità di vincita è elevata, sarai in grado di collocare con certezza i tuoi comandi di arresto nel posto giusto.

Il trading di CDF è un’avventura rischiosa. Molti trader hanno smesso di investire in CFD dopo aver visto i loro conti impoverirsi a causa di errori evitabili. Ci sono molti altri errori diversi che non abbiamo menzionato. Ma se sei in grado di evitare i cinque che abbiamo descritto in precedenza, dovresti essere in grado di evitare enormi perdite mentre incrementi lentamente il tuo conto di trading.

Ti consigliamo vivamente 24Option se sei nuovo al trading CFD. Il loro centro educativo è ottimo e di qualità!